Dicembre 2018

LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31
Preleva il banner

Logo animato di Centro Prua

bannerino di
Centro Prua.it


Collaborazioni

Logo animato di Diversamente abili.info
Diversamenteabili.info


Tutte le informazioni sulla disabilità.


Logo dell'ospedale riabilitativo di Motta
Ospedale Riabilitativo


NewsLetter


Puoi Iscriverti o Cancellarti

LEGGE 28 febbraio 1986 n 41.   

LEGGE 28 febbraio 1986 n. 41

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello stato (Legge finanziaria 1986)


stralcio



20. Non possono essere approvati progetti di costruzione o ristrutturazione di opere pubbliche che non siano conformi alle disposizioni del DPR 27 aprile 1978, n. 384, in materia di superamento delle barriere architettoniche. Non possono altresì essere erogati dallo Stato o da altri enti pubblici contributi o agevolazioni per la realizzazione di progetti in contrasto con le norme di cui al medesimo decreto.

21. Per gli edifìci pubblici già esistenti non ancora adeguati alle prescrizioni del DPR 27 aprile 1978, n. 384, dovranno essere adottati da parte delle Amministrazioni competenti piani di eliminazione delle barriere architettoniche entro un anno dalla entrata in vigore della presente legge.

22. Per gli interventi di competenza dei comuni e delle province, trascorso il termine previsto dal precedente comma 21, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano nominano un commissario per l'adozione dei piani di eliminazione delle barriere architettoniche presso ciascuna
amministrazione.

23. Nell'ambito della complessiva somma che in ciascun anno la Cassa depositi e prestiti mette a disposizione degli enti locali, per la contrazione di mutui con finalità di investimento, una quota pari ali' 1 % è destinata ai prestiti finalizzati ad interventi di ristrutturazione e rinnovamento in attuazione della normativa di cui al DPR 27 aprile 1978, n. 384. Per gli anni successivi la quota percentuale è elevata al 2 %.

24. A decorrere dall'anno 1986, una quota pari al 5% dello stanziamento iscritto al capitolo n. 8405 dello stato di previsione del Ministero dei lavori pubblici deve essere destinata ad interventi di ristrutturazione ed adeguamento in attuazione della normativa di cui al DPR 27 aprile 1978, n. 384. La quota predetta è iscritta in apposito capitolo dello stato di previsione del medesimo Ministero con contestuale riduzione dello stanziamento del richiamato capitolo n. 8405.

25. Una quota pari ali' 1 % dell'ammontare dei mutui autorizzati dall'alt. 10, comma 13, della presente legge, a favore dell'Ente Ferrovie dello Stato, è destinata ad un programma biennale per l'eliminazione delle barriere architettoniche nelle strutture edilizie e nel materiale rotabile appartenenti all'Ente medesimo.




LOGIN

  

Registrati

Recupera Password


Sondaggi

Come vi sembra questo sito?

1

2

3

4

5

6

7

Statistiche

Utenti Online:1
Anonimi: 1
Registrati: 0

AccessKey

Questo sito è navigabile anche da tastiera! Per raggiungere un link presente nel menu della sezione digitate "alt" + la lettera iniziale del link (con IE anche "invio")


Per la navigazione tra le sezioni, menù orizzontale, si utilizzano i numeri tra parentesi.